Novità ai Giardini del Casoncello

Con l’arrivo della primavera Maria Gabriella Buccioli apre i cancelli per accompagnare i visitatori nelle varie “stanze” del giardino.

Quest’anno una novità, un’apertura fuori programma aperta a tutti per raccogliere fondi, trovare nuovi amici, incontrare quelli vecchi. E’ domenica prossima, 23 aprile, l’appuntamento da non perdere. E’ la giornata della coccinella. Segnatela in agenda!

https://giardinidelcasoncello.net/

Annunci

Bentrovata Gabriella

GabriellaOggi mi hai telefonato……Che gioia immensa sentirti!!

Tante volte ho pensato te, durante i mesi di gennaio e febbraio. Quando ci siamo sentite in occasione della vigilia di Natale mi hai detto che dopo le feste saresti partita per le Canarie, per trovare un vecchio amico e riposarti dalle fatiche del giardino e del tuo ultimo libro che avevi appena ultimato:“Una giardiniera in cucina – Erbe, fiori e frutti del mio giardino in tavola”.

Purtroppo non sei andata, presa dal lavoro di rilettura e composizione grafica.

Siamo state al telefono pochi minuti, che però ci sono bastati per raccontarci le ultime vicende e riprendere il filo di un’amicizia e di un rapporto sincero. E così ti ho detto che proprio in questi giorni ho riguardato il film “Paradiso ritrovato” , che mi riporta al Casoncello quando non riesco ad esserci fisicamente. E tu mi hai detto di venire a trovarti e io lo farò presto, mi lascerò Bologna alle spalle e salirò fino a Scascoli, al podere Casoncello e alla tua casa. Dove, mentre sorseggeremo una calda tisana, avremo tante cose di cui parlare, ridere, ricordare. Tanti progetti ancora da realizzare

http://giardinidelcasoncello.net/

Cancelli aperti ai Giardini del Casoncello

1-giardino-dellaiatagliato1

Continua la possibilità di visitare i Giardini del Casoncello, un angolo di paradiso sulle colline bolognesi. Per tutto il mese di maggio Maria Gabriella Buccioli vi accompagnerà lungo i sentieri per ammirare le fioriture e l’orto-giardino. Occorre prenotarsi ai numeri di telefono: 051 928100 – 928281. Maggiori info sul sito http://giardinidelcasoncello.net

Le giornate delle digitali (31 maggio e 1 giugno) – Un’intera giornata al giardino, dalle 10 fino a sera, per ammirare una fioritura che si annuncia unica, partecipare a laboratori creativi con l’uso delle piante e gustare un pranzo con le specialità del Casoncello. Ogni partecipante riceverà l’attestato di Amico della Fondazione dei Giardini del Casoncello e un’illustrazione appositamente creata da Lucio Filippucci, all’insegna delle digitali. Prenotazioni entro il 10 maggio.Gabriella

 

 

 

 

Si alza il sipario: visite guidate ai Giardini del Casoncello

Dove il giardino viene presentato come palcoscenico di un meraviglioso spettacolo in quattro atti che si replica ogni anno

(Chiacchiere di giardinaggio insolito, Maria Gabriella Buccioli)

Foto 3Una piacevole lezione itinerante di due ore attraverso le diverse “stanze” del Giardino; al termine della visita si potranno degustare tisane preparate con le buone erbe del Casoncello.

Ecco gli appuntamenti di Aprile: 24 – 26 – 27 – 30

ore 10 e ore 15.30

Maria Gabriella vi aspetta! Per informazioni e prenotazioni: 051. 928100 – 928281

Grafismi invernali (dove si scoprono inconsuete bellezze del giardino nella stagione del riposo)

caucasian_girl_reading_a_book_0515-1002-0104-0834_SMU“Gli alberi e i cespugli nudi offrono un decoro diverso da quello delle altre stagioni, in cui sono ammantati di fogliame e fioriture. La bellezza è data proprio dalla forma grafica di ciascuno, che in questo momento si riesce a scoprire e ad osservare con più facilità. I miei due aceri campestri, che sono nella RADURA DEI CILIEGI, sono molto belli anche con le grandi chiome allargate, ricoperte di foglie verdi e diventano spettacolari quando, in autunno, al verde si sostituisce il giallo brillante; ma del bel disegno movimentato dei loro tronchi scuri si può godere appieno soltanto nella stagione del riposo (…). L’ocra chiaro è uno dei colori che Madre Natura usa per i suoi grafismi invernali: mi piace moltissimo guardare dalla porta-finestra del mio “studiolo del giardino” i grandi filadelfi della RADURA DEI PRUGNI BLU che, perse le foglie, offrono l’intrico dei loro rami di questa bella tonalità (…)”

(Chiacchiere di giardinaggio insolito, Maria Gabriella Buccioli)