Io, Verdeintorno

!cid_237639B15F6F47F286E785C60E76EB93@CoVerPC

Abito in campagna ad un soffio di chilometri da Bologna, in una vecchia casa colonica che con grande pazienza e sacrificio abbiamo iniziato a ristrutturare quando Cecilia aveva 5 anni e Agnese ne aveva soltanto 3. Qui le mie ragazze sono cresciute, insieme a Jacopo, tra scorribande nel “boschetto”, corse in bicicletta, interminabili pomeriggi trascorsi a giocare a nascondino o a palla.

E’ in questo grande orto-giardino-frutteto che hanno imparato a conoscere e a rispettare la natura, soprattutto gli animali. Cani e gatti, certamente (quante cucciolate sono passate da casa nostra!), ma anche farfalle, lumache, insetti di ogni genere, merli, pipistrelli.

Al piccolo gruppetto dei tre monelli, si sono uniti, nel tempo, Eleonora e Lorenzo, inseparabili cugini/amici nati ad un anno di distanza l’una dall’altro. Sempre insieme, dentro e fuori dai cespugli, di giorno come di sera quando, armati di torcia, facevano più volte il giro della casa a caccia di rospi. Mai stanchi, mai paghi delle meraviglie che avevano intorno.

Tre famiglie cittadine (la mia, quella di mia sorella e i miei genitori) si sono unite in un’impresa, in una scelta di vita di cui oggi vediamo i frutti. Non soltanto perché, oltre al giardino, abbiamo un piccolo frutteto ed un orto (rigorosamente biologici) ma perché i nostri ragazzi si affacciano al futuro forti delle esperienze che hanno vissuto. Lorenzo e Cecilia, sui quali si può contare quando in giardino c’è da fare sul serio; Jacopo, che sta diventando un bravissimo tree climber; Eleonora, che ha fatto del suo amore per gli animali uno stile di vita; Agnese….così legata a questo luogo e ai libri tanto da scegliere come rifugio della sua infanzia una Quercia Fatata.

E io? Io, forse, sono quella da cui tutto ha avuto inizio. Sin da quando, a 14 anni, ho deciso di iscrivermi all’Istituto Agrario di Bologna nonostante la mia famiglia non avesse nemmeno 1 cmq di terreno e abitassi al 7° piano di un grande condominio. Ho proseguito con una laurea in scienze agrarie e una specializzazione in fitopatologia; oggi faccio il lavoro per il quale ho studiato: curo le piante, cerco di mantenerle in salute. In particolare curo il verde, quello dei grandi e piccoli giardini, quello dei parchi e dei boschi, quello sui balconi e nei terrazzi.

Il verdeintorno, appunto.

Io, “il miolilly”, come mi ha sempre chiamata zia Rossana, fino a che è rimasta con me. E alla quale dedico questo spazio e questo racconto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...