Aveva il pollice verde

“Qualunque cosa dicessero gli adulti, Lucy sapeva che lì c’era una magia speciale. Lo sapeva ogni volta che andava a casa di monna e nonno. In estate, la mattina presto, quando l’erba luccicava di rugiada. Nelle notti d’inverno, guardando dalla finestra della sua camera nel solaio. Il buio là fuori vorticava di stelle, e sentiva il lamento di un gufo, o una volpe, o qualcosa giù nei boschi. La magia del giardino le formicolava dentro, dai capelli alle unghie dei piedi. Mamma diceva che la magia era nelle dita di nonno. Aveva il pollice verde, secondo mamma. E Lucy ridacchiava, immaginando nonno con le dita verdi e appuntite, come un elfo. In realtà le sue mani erano tozze e squadrate, con unghie spesse e screpolate, per via dei lavori che faceva in giardino. Quando rientrava in casa, doveva strofinarle a lungo prima che fossero pulite. (…)”

( “Un amico segreto in giardino” – Linda Newbery)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...