Pulizie di primavera

Non c’è da stupirsi se le belle giornate di primavera ci stimolano a lavorare. Non vediamo l’ora di lavare maglioni, sciarpe, cappotti e di riporli negli armadi. Via i piumoni dai letti, giù le tende dalle finestre: la lavatrice funziona a pieno ritmo, vento e sole asciugano in fretta il nostro bucato invernale….

Anche il giardino ha bisogno di pulizia, a cominciare dal prato. E’ il momento di falciare l’erba e, con il decespugliatore, fare ordine intorno agli alberi, vicino alle siepi e in tutti i punti dove il tosa erba non arriva. Cosa ne facciamo dell’erba tagliata? Molti la portano nei cassonetti dei rifiuti appositamente dedicati; altri (soprattutto dove c’è la raccolta differenziata porta a porta) la chiudono nei sacchi del verde. L’erba in realtà è un prezioso materiale per chi ha un giardino o un orto. Ecco alcuni consigli per utilizzarla al meglio. Dopo lo sfalcio, rastrellatela e stendetela su teloni in plastica, da lasciare esposti al sole per qualche giorno. Per evitare che l’erba assorba umidità o, peggio ancora, sia esposta alla pioggia, copritela la sera o in previsione di brutto tempo. Quando ha perso buona parte dell’umidità può essere utilizzata tal quale come pacciamatura nelle aiuole dell’orto o in giardino. Stendetela in tutti i punti in cui il terreno è privo di vegetazione: è un modo semplice e naturale per impedire la crescita delle infestanti. Col tempo, inoltre, l’erba si decompone e arricchisce il terreno di sostanza organica, migliorandone struttura e permeabilità. Se non avete aiuole da pacciamare, potete gettare l’erba nella compostiera o nel cumulo dove preparate il compost.

Alberi da frutto e molti arbusti sono in fiore: gli eventuali rami secchi sono ben visibili. Tagliateli ed allontanateli. E’ il momento migliore per eliminare le parti secche, vecchie infiorescenze (per esempio quelle dell’ortensia), frutti “mummificati” rimasti attaccati ai rami per tutto l’inverno. Le siepi e gli alberi fioriti attirano api e altri pronubi: non effettuate alcun trattamento insetticida. Forse è una raccomandazione superflua ma non si sa mai….

Aprile e maggio sono i mesi ideali per piantare in giardino (oppure in cassette sul terrazzo) i bulbi a fioritura estiva. Abbiamo dedicato a questa attività uno specifico articolo alcune settimane fa. Se vi è sfuggito….andate a leggerlo!!!

Se il terrazzo o il giardino sono un po’ spogli, dedicate qualche fine settimane a visitare i vivai della zona. Vi farete un’idea delle piante che vi piacciono di più. Scegliete le più adatte allo spazio di cui disponete; se avete dubbi, non esitate a chiedere, consultare libri e riviste. Potete anche inviarmi un quesito, una foto, un dubbio…. sarò felice di aiutarvi!imagesCAZGV4CU

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...