Cambiare vita

caucasian_girl_reading_a_book_0515-1002-0104-0834_SMU“Guardando fuori in giardino, Rose seppe immediatamente come voleva trascorrere il resto della giornata. Il prato era stanco e pieno di chiazze dopo l’invernata; i rosai avevano bisogno di cure. C’era da raccogliere una gran quantità di allegri narcisi prima che cominciassero ad appassire. Voleva metterli a dozzine nei suoi graziosi vasi di terracotta azzurra. Rose si cambiò infilandosi un paio di pantaloni vecchi e un maglione pesante, e uscì nell’aria luminosa e pungente del pomeriggio.

Tre ore dopo, l’erba era stata tagliata e pareggiata ai bordi, i cespugli erano stati tosati e i narcisi catturati. Il viso di Rose era raggiante. Quella fatica le era veramente piaciuta; si era ostinata a continuare senza concedersi una pausa. Una volta finito, il pensiero di avere eseguito un compito che di solito spettava a Ben aumentò la soddisfazione. L’odore dell’erba tagliata era inebriante (…). Un’altra settimana di abbandono e il giardino sarebbe diventato irriconoscibile, soffocato e brutto(…). Rose rimise il tosaerba nella rimessa del giardino e chiuse il sacco nero, così era pronto per gli spazzini martedì. Si tolse le vecchie scarpe davanti alla porta e andò difilato in cucina”.

(La metà di niente, Catherine Dunne)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...