Erano fatti l’uno per l’altra

caucasian_girl_reading_a_book_0515-1002-0104-0834_SMU“Che cos’era la felicità? (…) Una volta, tanto tempo prima, l’aveva chiesto a Guendy la sua mamma adottiva.(…) Guendy era un cane lupo ed aveva quasi sei anni. Dalla madre – un vero lupo – aveva preso il pelo color argento. Dal padre – un pastore tedesco – aveva ereditato, oltre al colore degli occhi, anche la capacità di leggere nel cuore degli uomini. Suo padre, Akira, era stato un cane poliziotto, uno dei migliori. Grazie al suo fiuto straordinario aveva trovato tanti bambini che si erano persi nel bosco, e proprio durante la ricerca di un bambino aveva trovato la sua futura moglie. Era autunno, fiutando il suolo di un bosco di faggi tutt’a un tratto se l’era trovata di fronte. Una giovane lupa. Aveva fissato i suoi occhi gialli in quelli di Akira. Intorno, a parte un picchio che becchettava un tronco, c’era un silenzio assoluto. Akira non aveva mai visto prima uno sguardo simile (…) – Tre mesi dopo, in una grotta foderata di muschio – diceva Guendy ogni volta che raccontava a Rick la storia dei suoi genitori – siamo nati i miei fratelli ed io. (..) – E perchè siete nati? – chiedeva sempre, alla fine. (…) – Perchè loro due si amavano. – E perchè si amavano? (…) – Si amavano perchè erano fatti l’uno per l’altra”.

(Il cerchio magico, Susanna Tamaro)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...